info@elletispa.it 0422 765586

Le News di eLLeTi

Notizie ed utilità dal nostro mondo.

Per un’impresa organizzata e consapevole


Nuovo bando dalla Regione Veneto per le imprese che investono in formazione – DGR 1010/2019 per un’impresa organizzata e consapevole

Nuovo bando della Regione Veneto “PER UN’IMPRESA ORGANIZZATA E CONSAPEVOLE – che prevede la possibilità, anche per singole imprese, di richiedere l’erogazione di contributi a fondo perduto da un minimo di € 20.000 ad un massimo di € 120.000 per progetto.

Potranno essere realizzati interventi di FORMAZIONE indoor, outdoor ed esperienziale, cui potranno essere aggiunti anche interventi di accompagnamento e strumenti di ricerca e di promozione e diffusione.

Le domande di contributo possono essere presentate entro le ore 13:00 del 16 settembre p.v. (prima scadenza) oppure entro le ore 13:00 del 15 ottobre p.v. (seconda scadenza).
I progetti approvati devono essere avviati entro 30 giorni dalla data di comunicazione del finanziamento.
La durata dei progetti non potrà essere superiore a 12 mesi.
I progetti formativi potranno riguardare una o più delle seguenti aree tematiche:

Lean management per implementare la “gestione snella”, processi fisici e informativi, in un’ottica di miglioramento continuo e di centralità del cliente.

Il Lean management può essere adottato da qualunque tipo di impresa. A partire dall’analisi del contesto lavorativo, verranno valutati i punti di forza e di debolezza, procedendo poi con l’identificazione di ciò che è considerato valore per il cliente, valutando successivamente come implementare un percorso di miglioramento e di diffusione di una cultura d’azione senza sprechi, e definendo, infine, la strategia aziendale di attuazione, coinvolgendo i vari livelli dell’organizzazione e agendo in modo pianificato.

Tecnologie 4.0 e trasformazione digitale per rendere le aziende più connesse, intelligenti, competitive

Tecnologie 4.0 e trasformazione digitale per accompagnare le imprese in un percorso di innovazione digitale che le renda più connesse, intelligenti, competitive grazie all’introduzione delle nuove tecnologie (big data, open data, cloud computing, internet of Things, stampa 3D ecc.) o alla gestione dei cambiamenti da queste prodotte. Le diverse innovazioni digitali possono rivoluzionare metodi di produzione, ma anche tempistiche e qualità dei processi in tutti i settori, portando alla realizzazione di prodotti e servizi sempre più personalizzati sulla base delle esigenze del cliente finale.

Internazionalizzazione ed innovazione aziendale

Internazionalizzazione ed innovazione aziendale, per sostenere processi di internazionalizzazione e di innovazione aziendale attraverso lo sviluppo di alcune competenze tecnico specialistiche; Per riuscire a stare al passo con un mercato che cambia in modo rapido e che deve confrontarsi con una dimensione sempre più globale ed internazionale, le imprese devono dotarsi di strumenti e competenze professionali che le rendano in grado di innovarsi velocemente e di gestire il cambiamento come strumenti di controllo di gestione, marketing scientifico o di prodotto, competenze linguistiche, strategie di posizionamento, di valutazione dei rischi (rischi Paese, cambi etc.), di valorizzazione del proprio brand nello scenario internazionale, di implementazione di competenze fiscali e doganali, di contrattualistica internazionale ecc.

Competenze trasversali e lavori ibridi

Competenze trasversali e lavori ibridi, sviluppare competenze e abilità relative ai processi di pensiero e modalità di comportamento nei diversi contesti sociali, con un’attenzione ai processi di ibridazione del lavoro. La sfida che le aziende si trovano ad affrontare è anche quella di poter contare su risorse umane in possesso non solo di specifiche competenze tecnico specialistiche, ma anche in grado di lavorare in gruppo, gestire situazioni complesse, motivare i propri collaboratori, agire con responsabilità e spirito imprenditivo, lavorare per obiettivi personali e di gruppo, ecc.

Economia circolare

Economia circolare per sostenere la transizione dal modello lineare di economia a quello circolare. La sostenibilità è uno dei pilastri dello sviluppo del Paese. La Commissione europea ha adottato un Piano d’azione per accelerare la transizione dell’Europa verso un’economia circolare, promuovere la competitività globale e una crescita economica sostenibile identificando cinque settori prioritari per accelerare la transizione lungo la loro catena del valore (plastica, rifiuti alimentari, materie prime critiche, costruzione e demolizione, biomassa e materiali a base biologica). L’obiettivo è quello di mantenere quanto più a lungo possibile il valore dei prodotti, dei materiali e delle risorse, riducendo la produzione di rifiuti al minimo. In tal modo, la sostenibilità e le performance dei processi produttivi crescono di pari passo, favorendo lo sviluppo di nuovi prodotti e tecnologie, a beneficio anche delle future generazioni.

Per maggiori informazioni potete contattarci qui

Possiamo fare qualcosa per te?

Contattaci senza impegno, saremo lieti di studiare le tue esigenze e proporti le nostre soluzioni personalizzate.